Giovani e fede, al via il Sinodo dei vescovi

S. Messa in San Pietro anticipa il via ai lavori
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Comincia oggi in Vaticano Il Sinodo dei vescovi con al centro il tema “I giovani, la fede e  il discernimento vocazionale”. Alle 10 in piazza San Pietro si terrà la Messa presieduta da papa Francesco in occasione dell’apertura del Sinodo. Alle 16.30, nell’Aula del Sinodo in Vaticano, l’avvio ufficiale dei lavori con la preghiera iniziale e il saluto di papa Bergoglio. Il Sinodo proseguirà fino al 28 ottobre.

A cosa serve il Sinodo dei vescovi? 

È UN ORGANISMO NATO NEL 1965. RIUNISCE I RAPPRESENTANTI DI TUTTI GLI EPISCOPATI E HA LO SCOPO DI AIUTARE IL PAPA NEL GOVERNO DELLA CHIESA

Quante volte si è riunito finora?

OLTRE ALLE 14 ASSEMBLEE ORDINARIE, FINORA CI SONO STATE TRE ASSEMBLEE STRAORDINARIE E 10 SPECIALI

Come si svolgeranno i lavori sinodali?

IN TRE FASI: LA PRESENTAZIONE, LA DISCUSSIONE NEI GRUPPI E L’ELABORAZIONE DELLE PROPOSIZIONI

Su cosa si baserà la discussione?

A GUIDARE IL DIBATTITO SARÀ LINSTRUMENTUM LABORIS, DOCUMENTO COMPOSTO DI 214 PARAGRAFI, REDATTO CON IL CONTRIBUTO ANCHE DEL WEB

Tv2000, in collaborazione con VaticanMedia, dedica una  programmazione speciale all’apertura del Sinodo. Due oggi le dirette della trasmissione “Il Diario di Papa Francesco” condotte da Gennaro Ferrara. Si parte dalle 9.10 quando l’emittente trasmetterà la
celebrazione della Messa presieduta da papa Francesco. In studio: il vaticanista Luigi Accattoli, la coordinatrice dell’Osservatorio giovani dell’Istituto Toniolo Paola Bignardi e due giovani, Dante Monda e Melisa Polo. Nel pomeriggio, a partire dalle 16, l’altra diretta con il saluto e la preghiera di papa Francesco. Ospiti in studio: il collaboratore di Avvenire Guido Mocellin, il professore di religione Andrea Monda e due giovani, Lorenzo De Luca ed Elisabetta Lunardon.