Giornate Musei Ecclesiastici, porte aperte anche al Diocesano

Sabato 20 e domenica 21 ottobre "SE SCAMBIO CAMBIO"
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Sabato 20 e domenica 21 ottobre si svolgeranno in tutta Italia le Giornate dei Musei Ecclesiastici, un’iniziativa ideata da A.M.E.I. (Associazione Musei Ecclesiastici Italiani) per promuovere la conoscenza di questa peculiare categoria di musei.
In occasione delle Giornate AMEI l’ingresso al Museo Diocesano sarà libero e gratuito con orario continuato dalle 10.00 alle 20.00.
Anche quest’anno lo slogan delle giornate sarà “SE SCAMBIO CAMBIO”. Non è uno scioglilingua, né un gioco di parole. E’ un messaggio che i musei ecclesiastici lanciano con forza a tutti: un invito a fare del confronto, e dunque della relazione con l’altro, comunque inteso, un modo di essere. Perché confrontarsi con ‘l’altro da sé’ può farci crescere, può innescare un utile cambiamento.

Numerose attività gratuite accompagneranno questo lungo fine settimana di festa, ecco il programma completo:

SABATO 20 OTTOBRE 2018

ore 11.00
Sconfinamenti
con Lorenza Liandru

Le opere d’arte non nascono nei musei, ci sono finite! Il loro approdare nelle sale espositive non è che l’esito finale di un viaggio fatto di incontri, scambi, contaminazioni: di idee, immagini, persone, culture. Lorenza Liandru vi guiderà in un viaggio da percorrere a ritroso alla scoperta dei molti ‘sconfinamenti’ che un’opera nasconde…

 

ore 11.00 e ore 16.00
Lo ScambiArte. Laboratorio di pittura creativa e collaborativa per bambini dai 3 ai 10 anni
condotto da Chiara Leveghi e Sara Meneghini

Cambiando posto e punto di vista, i piccoli partecipanti realizzeranno un’opera d’arte collettiva fatta di colori, forme e tanta, tanta fantasia.

 

ore 16.00
Visita guidata alla mostra Nostalghia. Viaggio tra i cristiani d’Orientecon Valentina Perini

Pochi mesi dopo l’attentato del 2011 alla chiesa dei Santi di Alessandria d’Egitto, la fotografa Linda Dorigo e il giornalista Andrea Milluzzi hanno intrapreso un viaggio in nove paesi del Medio Oriente (Iraq, Iran, Libano, Egitto, Israele, Palestina, Giordania, Siria e Turchia) per incontrare le comunità cristiane e cercare di raccontare la loro condizione. Il risultato di questo lungo viaggio è una intensa mostra fotografica che vuole sensibilizzare il visitatore su tematiche poco trattate dai media.

 

ore 17.30
Cinema nelle terre dell’ISIS. Religione e (non)violenza

L’incontro prende spunto dalle accensioni poetiche del cinema mediorientale per approfondire i temi della libertà religiosa e della difficile convivenza in una terra segnata da decenni di conflitti. L’incontro, in collaborazione con il Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani, si inserisce nella staffetta di eventi di avvicinamento al 70° “compleanno” della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani che sarà celebrato il prossimo 10 dicembre. Sarà proiettato il cortometraggio Al Sheikh Noel del regista Saad Al-essamy (Iraq 2017, 21′), struggente favola nera che racconta, dall’interno, gli slanci e le contraddizioni dei territori iracheni già sotto il controllo dell’ISIS. Protagonista un anziano religioso musulmano che vive con il nipote a poca distanza dal campo profughi dove hanno trovato rifugio alcuni bambini cristiani cacciati dalle loro case. In una terra ancora lacerata dalla violenza, il Natale potrà portare a tutti un momento di gioia? La visione sarà accompagnata da un dialogo tra Raffaele Crocco, giornalista RAI, ideatore e autore dell’Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo, Katia Malatesta, collaboratrice del Religion Today Film Festival e membro del Consiglio Direttivo del Centro per la Cooperazione Internazionale, e Massimiliano Pilati, presidente del Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani.

L’incontro sarà preceduto dallo ‘scambio’ tra il Museo Diocesano Tridentino e l’Imam di Trento, Aboulkheir Breigheche. La direttrice, Domenica Primerano, consegnerà all’Imam la riproduzione su pergamena di una miniatura dell’antica Bibbia atlantica (Maestro della Bibbia d’Avila, attr., terzo quarto del XII secolo) e della pagina che riporta un significativo brano del Vangelo (Matteo 25,31), che verrà commentato da don Marcello Farina. A sua volta Aboulkheir Breigheche consegnerà alla direttrice del museo la riproduzione di una pagina miniata del Corano.

 

DOMENICA 21 OTTOBRE


ore 11.00
Visita guidata alla mostra Nostalghia. Viaggio tra i cristiani d’Oriente
con Valentina Perini

 

ore 15.30
Dal mio punto di vista. scopri il museo partendo dai dettagli …
Appuntamento per le famiglie

Il museo propone alle famiglie una modalità inedita per scoprire il museo. Abbiamo scelto alcuni dettagli delle opere esposte: li troverete riprodotti nell’agile libretto che vi verrà consegnato. Insieme ai vostri bimbi, e con l’aiuto di una nostra operatrice, Viviana, dovrete allenare la vista per trovare dipinti, sculture, tessuti, oreficerie ai quali si riferiscono le immagini.

 

ore 16.30
Io per te sono l’altro
a cura di il Funambolo con Clara Setti e Guido Laino

“Io per te sono l’altro” propone un racconto eccentrico delle opere del Museo, che modifica, interroga e confonde continuamente la posizione dell’altro. L’azione teatrale prende spunto da alcune opere esposte che raccontano di viaggi, di ospitalità ricevuta o negata, di apertura o di diffidenza nei confronti dello sconosciuto, del restare fuori o dell’essere ammessi dentro, dell’altro, dell’estraneo, dello straniero.

 

ore 17.30
Thé e dolci dal mondo. Merenda multietnica
a cura dell’Associazione di promozione sociale Carpe Diem, progetto Migola Forno sociale

 

ore 18.30
Concerto di musica sacra
Coro La Sorgente

Un coro tutto al femminile, diretto da Erika Eccli condurrà i visitatori nelle sale del museo eseguendo composizioni sacre con accompagnamento musicale.