“Mani in pasta”, i giovani raccolgono viveri

Sabato 7 aprile ritorna l'iniziativa che coinvolge 1200 ragazzi in tutto il Trentino
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Ritorna sabato 7 aprileCon le mani in pasta“, l’iniziativa solidale di raccolta viveri che vedrà protagonisti in tutto il Trentino non meno di 1200 i ragazzi e giovani di età compresa tra i 14 e i 18 anni, con la loro inconfondibile maglietta azzurra e accompagnati dai loro animatori.  L’iniziativa diocesana, promossa da Pastorale giovanile e Caritas, prevede una raccolta viveri, in particolare pasta e scatolame, e comunque cibo non facilmente deperibile, al mattino nelle case (nei paesi più piccoli), nel pomeriggio nei supermercati. I viveri raccolti saranno poi destinati a persone o famiglie bisognose seguite da Caritas e Banco Alimentare e altre associazioni che si occupano dei bisogni di persone e famiglie indigenti.

Queste le zone interessate

  1. Trento
  2. Ala
  3. Arco
  4. Calavino
  5. Cembra e Lavis
  6. Cles
  7. Levico
  8. Mattarello
  9. Mori
  10. Povo
  11. Riva e Ledro
  12. Rovereto
  13. Villa Lagarina
  14. Pastorale universitaria – sostegno carcere

In ogni località “Con le Mani in pasta” si conclude a sera con un momento di giocosa condivisione e di preghiera e un video messaggio del vescovo Lauro.

A Lavis, in aggiunta è previsto il concerto dei “Reale”, in occasione dell’incontro Triveneto oratori Canossiani, in unità con l’evento Mani in pasta.