Chiesa di Trento ogni mese in preghiera per le vocazioni

Da sabato 4 marzo in Sant'Apollinare s. Messa con vescovo Lauro. Una mattinata di digiuno
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Con sabato 4 marzo 2017 inizia un’importante esperienza di preghiera per le vocazioni nella nostra Diocesi. Il vescovo Lauro ha infatti accolto con gioia la proposta della pastorale vocazionale di dedicare il primo sabato di ogni mese ad una mattinata di digiuno e di preghiera per le vocazioni con una Santa Messa alle ore 9.00 presso la Chiesa di Sant’Apollinare a Trento.

La proposta va ad affiancarsi a quella del primo giovedì del mese dove già tante comunità sono riunite a pregare con il Monastero Invisibile. Come ha detto ai giovani il Vescovo Lauro nel primo incontro di Passi di Vangelo “Gesù non chiama a compiti e servizi, offre semplicemente vita”. «Ed è dentro questa vita, “nella gioia di ascoltare, nell’ebbrezza del gratis, nella forza dell’umorismo, nello stupore per il bene che ti circonda, nell’adrenalina del condividere” che nascono le vocazioni alla vita matrimoniale, sacerdotale e religiosa», commenta don Vincenzo Lupoli della Pastorale vocazionale.

Il Vescovo celebrerà, nel primo sabato di ogni mese, la santa Messa in Sant’Apollinare a Trento davanti all’immagine della  Madonna di Piedicastello. «L’invito – aggiunge don Vincenzo – è rivolto a coloro che stanno cercando la loro strada e a tutte le persone, consacrati e non, che sentono nel cuore la gioia di pregare per le vocazioni. Come Chiesa diocesana siamo chiamati ad unirci al Vescovo nella preghiera affinché il Signore mandi, come ricorda ancora monsignor Tisi,  “donne e uomini innamorati di Gesù, capaci di riconoscere in lui il volto del Padre, fonte della luce”».