Cantori della stella, Vescovo Lauro: “Siamo gioia di Dio. La via per star bene è voler bene. Portate pace nelle case”

Almeno trecento hanno ricevuto il mandato ad annunciare Natale
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Giovedì 27 dicembre si è rinnovato in cattedrale a Trento il mandato ai “cantori della stella”.  Non meno di  trecento bambini e ragazzi (provenienti da gruppi di catechesi parrocchiale, scout e oratori di tutto il Trentino) hanno animato l’evento diocesano. Il ritrovo in piazza Duomo, quindi la celebrazione in cattedrale con l’arcivescovo Lauro.  Vestiti da pastori o magi, con coloratissimi abiti auto-costruiti, i “cantori” hanno ricevuto  il mandato per andare nelle case a piccoli gruppi, preceduti dalla stella, e portare un messaggio natalizio di pace e serenità.L’iniziativa ha anche una finalità solidale: nelle loro visite i “cantori” raccolgono, infatti, offerte che vengono poi destinate all’infanzia missionaria.

 “Come un bambino è la gioia della  sua mamma – ha detto l’Arcivescovo osservando una delle tante mamme presenti e il suo bambino vestito da angioletto – così noi siamo la gioia di Dio”.  “La via per star bene è voler bene”, ha aggiunto don Lauro invitando i tanti piccoli presenti a non dimenticare che “anche quando non siamo buoni il Signore è buono con noi”. “Bambini – ha concluso – gioite per Gesù! E portate pace nelle case!”

Foto Zotta