Assemblea pastorale, è la volta di Mezzolombardo

A Lavis con il vescovo Lauro sabato 10 novembre
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Ѐ la zona di Mezzolombardo (comprendente, oltre alla Piana Rotaliana, anche Fai della Paganella, Lavis e la val di Cembra) la nuova tappa del percorso diocesano delle Assemblee pastorali sul territorio. L’arcivescovo Lauro saràdomani, sabato 10 novembre, all’oratorio parrocchiale di Lavis (dalle ore 9.00 alle 12.30), per la sesta delle otto assemblee autunnali, apertesi a Dro a fine settembre e destinate a concludersi con le zone pastorali di Trento (17 novembre) e della Vallagarina (Rovereto, 24 novembre).

Il format di “Passi di comunità” (titolo delle Assemblee) si rinnova ad ogni appuntamento grazie al racconto delle buone prassi territoriali, fra cui emergono alcuni ambiti di impegno riccorrenti da parte delle comunità cristiane: in particolare il sostegno al disagio economico e relazionale dei gruppi Caritas e l’attenzione prioritaria a famiglie e giovani.

Cuore della mattinata la riflessione di apertura dell’Arcivescovo e le domande dell’Assemblea a monsignor Tisi, in un clima di dialogo costruttivo e con l’attenzione a rilanciare proposte pastorali per l’intera zona. Idee non calatedall’alto o su formule standard, ma declinate secondo le particolarità di ogni territorio.

Alcune cifre della zona pastorale di Mezzolombardo.

Abitanti: 44.106

Parrocchie: 32

Unità pastorali: 1: Giovo

Sacerdoti parroci: 9

Sacerdoti collaboratori residenti: 11

Diaconi permanenti: 1