A Trento convegno internazionale su Guardini

Promosso da ISSR e Università. "Ponte tra due culture"
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Il 1 ottobre del 1968 moriva a Monaco di Baviera il grande pensatore italo-tedesco Romano Guardini. Padre veronese e madre trentina, ma pienamente inserito nella cultura tedesca al punto d’essere considerato uno dei più originali filosofi tedeschi del Novecento. Nel cinquantesimo anniversario della sua morte si sono svolti e continuano a svolgersi, in Italia come in Germania, convegni dedicati al suo imponente e originale pensiero.

Il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Trento in collaborazione con l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Romano Guardini” promuove, proprio a ridosso del cinquantesimo anniversario della sua scomparsa, dal 2 al 4 ottobre 2018, un convegno internazionale che riunisce i massimi esperti del suo pensiero.

Quest’intellettuale europeo tra Italia e Germania ha offerto contributi straordinari alla filosofia in generale e alla filosofia della religione in particolare, alla teologia, all’ambito pedagogico, alla riflessione politica, all’ermeneutica letteraria, all’antropologia. Tutti questi aspetti verranno sviscerati nel convegno che si terrà a Trento e che indubbiamente permetterà un ulteriore avanzamento negli studi su Guardini.

QUI LOCANDINA DELL’EVENTO 

e PROGRAMMA COMPLETO