21 adulti battezzati nella Veglia Pasquale

A Rovereto ben 13, due in cattedrale. Altri a Villazzano e Lavis
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

 

Tredici catecumeni alla Sacra Famiglia di Rovereto, altri 8 a Trento, Lavis e Villazzano: sono 21 gli adulti che riceveranno il battesimo nella Veglia Pasquale, la sera del Sabato Santo.

Tredici catecumeni, quasi tutti del decanato di Rovereto, ai quali si aggiunge un adulto battezzato a cui mancano gli altri due sacramenti, riceveranno il battesimo nella chiesa della Sacra Famiglia di Rovereto.

Nel gruppo ci sono due fratelli di Ala d’origine argentina: Angelo, già battezzato, farà prima comunione e cresima, con suo figlio Gabriel di dieci mesi, che sarà battezzato, e Stefano che riceverà tutti e tre i sacramenti. Troviamo poi due giovani nigeriani, profughi richiedenti asilo, Julius e Christian, che da qualche tempo cantano nel coro della Sacra Famiglia alla messa domenicale delle 20. Sono cresciuti nella locale religione africana. Floena con le due bambine ci ha offerto la sua testimonianza, che riportiamo a parte. Si aggiunge un’intera famiglia albanese, Arben e Mirela con la figlia Chiara di tredici anni, che riceveranno battesimo, prima comunione e cresima. Il loro matrimonio civile viene con il battesimo automaticamente riconosciuto dalla Chiesa come sacramento. Naile, albanese, sposata con un italiano cristiano, ha una bimba di due anni già battezzata ed ora tocca a lei. Infine Donia, con la figlia Amira di un anno, studia alle Barelli ed è originaria del Marocco. Saranno battezzate entrambe.

Altri cinque adulti e tre ragazzi vengono battezzati nella veglia pasquale.

In cattedrale vengono battezzati Ilaria, italiana, e Jonida Anna Chiara, albanese,  sacramenti celebrati in Cattedrale.

A Villazzano una coppia di adulti, Louis e Barkissa, del Burkina Faso,  mentre a Lavis viene battezzate Assetou, pure del Burkina Faso.

I tre ragazzi sono Helios Daniel (Perù), Anna (Italia), Emmanuelle (Italia), che vengono battezzati a Lavis.