Giornata del Creato, in Diocesi domenica

Camminata-pellegrinaggio ecumenica nel pomeriggio in Val Rendena
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

E’ legata alla Giornata nazionale per la custodia del creato (1° settembre) la camminata-pellegrinaggio, con l’arcivescovo Lauro e i rappresentanti di altre confessioni cristiane in programma domenica 10 settembre, in val Rendena.

Giunta alla dodicesima edizione, la Giornata per la custodia del Creato invita alla riflessione e alla preghiera sull’importanza, a cominciare dai credenti, di custodire il creato come dono prezioso. Un impegno esaltato da papa Francesco nell’Enciclica Laudato Si’, richiamata anche nel messaggio dei vescovi italiani per l’edizione di quest’anno: “Tutto l’universo materiale è un linguaggio dell’amore di Dio, del suo affetto smisurato per noi. Suolo, acqua, montagne, tutto è carezza di Dio”  (n. 84).

Nel 2017, proclamato dall’ONU anno internazionale del turismo sostenibile, la Giornata ha per tema: “Viaggiatori sulla terra di Dio”. “Abitiamo la terra come viaggiatori” nota il messaggio per la Giornata, evidenziando come la mobilità sia parte del nostro essere umani: dalla “drammatica mobilità dei migranti, spesso in condizioni inaccettabili”, a “chi viaggia per conoscere luoghi e culture”. Questa seconda dimensione è al centro della Giornata 2017. “La sfida – ribadisce la Chiesa italiana – è far crescere un turismo autenticamente sostenibile, capace cioè di contribuire alla cura della casa comune e della sua bellezza”, perché quel “fenomeno così umano che è la mobilità ha anche un forte impatto ambientale”.

Dopo alcune edizioni contrassegnate da eventi congiunti con le Diocesi confinanti (Bolzano, Belluno, Como) e con i rappresentanti di altre confessioni cristiane,  quest’anno la Chiesa di Trento propone di vivere la Giornata domenica 10 settembre in val Rendena. Sul tema “Viaggiatori sulla terra di Dio”, pastorale sociale ed ecumenica, insieme alle parrocchie di Rendena, invitano a ritrovarsi  nella piazza di Carisolo alle ore 14.30. Guidati dal rendenero arcivescovo Lauro ci si muoverà poi a piedi verso la chiesa di S. Stefano a Carisolo, dove è in programma la preghiera ecumenica con i rappresentanti delle Chiese ortodosse ed evangeliche. Il tema della terra, da “coltivare e custodire, –  si legge ancora nel messaggio –  è elemento di convergenza ecumenica tra le diverse chiese cristiane e un importante tema di dialogo interreligioso”. La camminata-pellegrinaggio terminerà quindi a Pinzolo dove, alle ore 16.45, nella chiesa di San Vigilio, è in programma l’appello conclusivo con il saluto di monsignor Tisi.

“Il tema del turismo sostenibile provoca da vicino il nostro territorio”,  commenta il delegato per la pastorale sociale e del turismo don Rodolfo Pizzolli.  “Dobbiamo intraprendere – aggiunge – strade nuove di sobrietà per una più grande solidarietà con le nuove generazioni. Sobrietà da tradursi, ad esempio, come inno alla lentezza, di cui il creato ci offre lezioni straordinarie, come ricorda il vescovo Lauro nella sua lettera alla comunità ‘La vita è bella’”.

Per ulteriori informazioni sulla Giornata diocesana per la Custodia del Creato e sulle modalità di partecipazione (è previsto un pullman in partenza da Trento) basta rivolgersi agli indirizzi mail lavoro@dicesitn.it. ed ecumenismo@diocesitn.it.